Perché i libri di carta

foto_libro

1. Perché soddisfano i cinque sensi. Seducono gli occhi; profumano di carta; lisci o ruvidi che siano, si possono accarezzare; puoi sentirli frusciare; sono buoni da mangiare (da piccolo io me la mangiavo la carta, voi però non fatelo).

2. Li puoi regalare.

3. Li puoi prestare (che è come regalarli nel cinquanta per cento dei casi). Presta un libro a un amico, se è un vero amico te lo ritorna indietro. I pochi amici che mi sono rimasti mi sono rimasti perché non amano leggere, ovviamente.

4. Li puoi disporre dal più alto al più basso, per collana, per autore, in pile verticali, ora basta, smettila di cambiare la disposizione della tua libreria ogni tre giorni. Accontentati di metterli a caso.

5. Quando ti sono piaciuti su carta, li puoi comprare in ebook (a un prezzo inferiore, che ti sembreranno quasi regalati). Il contrario non capita: chi è disposto a pagare un sovrapprezzo per un libro che ha già letto sul Kindle?).

6. Puoi scoprirci dentro una vecchia lettera d’amore, una cartolina da Cesenatico del 1982, un segnalibri con i gatti (tremendamente sdolcinato, chi mai me l’avrà regalato?).

7. Puoi vederli ingiallire e accorgerti che nel passato remoto ci sono state letture felici.

8. Puoi prenderne uno e farlo a pezzi perché quello stronzo del tuo ex fidanzato te l’ha regalato dopo essere andato con la tua migliore amica. Per noi maschietti vale il contrario: ci teniamo volentieri le corna, purché associate all’ultima biografia di Del Piero o Ibrahimovic.

9. Perché ho studiato su libri di carta. E ogni solco di matita sulla pagina mi è costato fatica e rabbia.

10. Perché autori, editori, redattori, grafici e tipografi hanno lavorato di fino e lavorano tuttora (a spanne, purtroppo) per rendere gradevolmente unici quegli oggetti che chiamiamo libri. Ho amato Manzoni e Dickens in quel formato, in quell’edizione, con quel preciso carattere stampato, in quel particolare libro pubblicato.

11. Per infiniti altri motivi che aggiungerete voi.

Annunci

7 commenti

Archiviato in Moleskine

7 risposte a “Perché i libri di carta

  1. Ho un Kindle e, nonostante ciò, continuo a comprare i libri di carta.
    Il Kindle è comodo, pratico: durante gli spostamenti porto con me tantissimi e-book, con un peso nettamente inferiore rispetto agli equivalenti cartacei.
    Forse sono una delle poche persone disposte a comprare un libro stampato dopo averlo letto sul Kindle, proprio perché riconosco il valore di un’opera scritta nero su bianco, le cui lettere sono impresse sui fogli e profumano di buono, di fantasia, di cellulosa ed inchiostro.

    Per me, più che il contenitore, è importante il contenuto.
    L’importante è leggere, informarsi, tenere la mente in allenamento e, qualche volta, lasciarla librare liberamente.

    Nonostante ciò, al punto undici scriverei:
    Durante i pomeriggi invernali, quando nel camino le fiamme danzano allegramente, avere una tazza di tè caldo speziato ed un libro tra le mani è nel contempo magico e confortante.

    • Sì, giusto, lo so, la mia era solo una battuta, ovviamente. Per fortuna c’è ancora qualcuno (più di qualcuno) che davanti alla possibilità di possedere un bel libro non guarda al soldo. Che dire, la mia “piccola tribù”, che da quando è nato dadovestoscrivendo si incontra su questo blog, è tutto meno che casuale o asettica. Siamo pochi, ma siamo buoni.

      A proposito, se il punto undici è un libro davanti alle fiamme che danzano nel caminetto (ma a questo punto vale pure per il Kindle), il punto dodici potrebbe essere, partendo proprio da questa immagine, che i libri di carta si possono bruciare. Se non si potessero bruciare Ray Bradbury non avrebbe mai avuto la possibilità di regalarci Fahrenheit 451.

  2. Per piegare gli angoli alle pagine che si vuol ritrovare e farli così inspessire allo spigolo esterno.

    Per avere un cavo in meno, uno schermo in meno, una batteria in meno.

    Per sceglierli intonsi e perfetti dalla pila in libreria e poi riporli strapazzati nello scaffale. Per rovinarli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...