Tre quarti di ignobiltà

foto_dollari_hd_1

Sono tante le ragioni che ci portano a scrivere, a spingerci verso una qualche forma di narrativa. Alcune di queste sono nobili, altre meno.

Quelle nobili: scrivere per trasformare il caos in ordine; scrivere per il piacere di scrivere; scrivere per capire se stessi; scrivere per capire gli altri; scrivere per comunicare una propria visione del mondo; scrivere per la gioia di raccontare una storia; scrivere per fissare sul foglio bianco una sensazione. Immagino che a queste si possano aggiungere altre nobili ragioni sul perché scrivere.

Quelle meno: scrivere per soldi; scrivere per la fama e il successo; scrivere per mettere il proprio nome sulla copertina di un libro e poter dire: questo l’ho scritto io; scrivere per firmare autografi alla presentazione del libro; scrivere per andare da Fazio; scrivere perché poi faranno un film tratto dal mio libro; scrivere per egocentrismo e narcisismo. Questo elenco forse esaurisce le ragioni meno nobili.

Quando entro in libreria ho la sensazione che la nobiltà sia stipata in un angolo. Gli altri tre sono sempre occupati dagli ignobili.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Note a piè di pagina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...