Annullate tutte le distanze meno noi

foto_giornale_hd_1

Apriamo i giornali (compreso il nostro). In prima pagina, su sette colonne, campeggia un titolo: «Cinque morti in un incidente d’auto presso Alessandria». In settima, su quattro colonne e a caratteri molto più piccoli, quest’altro: «Cinquemila morti e quindicimila feriti per un terremoto nel Pakistan».
Di questi tempi ecumenici e egalitari in cui ci si vanta di aver abolito tutte le distanze razziali, sociali e religiose, la geografia continua a tenere le sue.
«La pace e la serenità – dice Prévert – regnano dove la guerra e i lutti sono altrove».

Indro Montanelli, Contro corrente, 2 gennaio 1975

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in I colpi di penna di Indro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...