Qualcuno, anzi molti

foto_giornale_hd_1

Ci giunge voce che a Milano sta nascendo una nuova «stella». Non si tratta di un attore, almeno nel senso classico della parola. Si tratta di un «operatore» di portafoglio sguarnito, ma di fervida fantasia che, legatosi in sodalizio con quattro compaesani squattrinati come lui, li fa passare per suoi gorilla: e, grazie a questo status symbol, trova facile credito presso banche e privati. Non ci stupiremmo di vedere, di qui a poco, questo intraprendente giovanotto alla presidenza di un ente o in qualche altro posto chiave del parastato. In una società come la nostra, a determinare il valore di un uomo, quattro gorilla servono meglio di un Nobel.

Indro Montanelli, Contro corrente, 8 febbraio 1975

Annunci

4 commenti

Archiviato in I colpi di penna di Indro

4 risposte a “Qualcuno, anzi molti

  1. Giuse

    Spero proprio di no… il valore della meritocrazia dovrebbe ritornare a essere il vero coefficiente a fare la differenza.

    • Eh sì, hai ragione. Mi impressiona sempre come le cose del passato però in realtà non passano, almeno qui da noi. Per questo ho aperto questa “rubrica”. “Quarant’anni fa oggi”, per dire che oggi è come quarant’anni fa. Stessi pensieri, stessi risultati, stesse amarezze. A volte anche stesse speranze, per fortuna.
      Aggiungo che tutti quelli che parlano di meritocrazia poi hanno i familiari piazzati nei posti giusti con la raccomandazione in tasca, ora come allora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...