Libertà sessuale

foto_giornale_hd_1

Le ragazze alloggiate nella «Casa delle studentesse» di Padova reclamano l’abolizione del regolamento che proibisce loro di ricevere in camera visite maschili, e vogliono il riconoscimento del diritto a «gestire liberamente il loro corpo». Sulla rivendicazione, possiamo anche essere d’accordo. È sul modo di formularla che avanziamo qualche riserva. Il concetto di «peccato» sarà anche superato. Ma ridottolo a una «gestione di corpo», che sugo c’è a commetterlo?

Indro Montanelli, Contro corrente, 12 marzo 1975

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in I colpi di penna di Indro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...