Una riga sorprendente

foto_punto_esclamativo_hd

Gabriel Garcia Marquez racconta che quando era in collegio un amico gli fece leggere La metamorfosi di Kafka. La prima riga, quella su Gregor Samsa che svegliandosi al mattino si trova trasformato in un enorme insetto, lo fece quasi cadere dal letto per la sorpresa. «Quando lessi la frase pensai che non sapevo fosse permesso scrivere roba del genere. Se l’avessi saputo, avrei cominciato a scrivere molto prima».

Mauro Casiraghi

Annunci

6 commenti

Archiviato in Note a piè di pagina

6 risposte a “Una riga sorprendente

  1. Ti sorprenderà sapere che La metamorfosi di Kafka è stato il mio primo amore, insieme a Il profumo di Suskind: il mio animo dark nasce allora!

    • Sei come Proust per un commento precedente, e come Kafka ora. La prossima volta però devi essere simile a una scrittrice famosa… O forse sei Marina e basta e sono gli altri che hanno esperienze analoghe alle tue.

      • Con la differenza che gli altri le raccontano meglio di me! 🙂

      • Non sono d’accordo. A tratti neppure loro raccontano sempre bene, così come a tratti anche noi sappiamo essere bravi come loro. Solo che i nostri tratti sono minuscoli, i loro durano tante pagine di seguito.

  2. A me Kafka invece non piaceva, l’ho imparato ad apprezzare solo di recente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...