Mercato e fallimento

foto_banconote

«L’autore è concentrato sulla sua opera. E così dev’essere, perché lo scrittore che pensa al mercato fallisce, miseramente, clamorosamente. L’autore deve concentrarsi sulla sua ossessione. Se non ha un’ossessione, cosa lo muove? Cosa racconta alla gente?».

Michele Rossi

 

Annunci

2 commenti

Archiviato in Fenomeni editoriali

2 risposte a “Mercato e fallimento

  1. In effetti sì, sono piuttosto ossessionata dalle mie storie, ma un’occhiata al mercato almeno di sguincio la butto.

    • Cara Sandra, la citazione si riferiva in particolare ai giovani aspiranti scrittori ossessionati ancor più che dalla storia che stanno scrivendo dall’idea di entrare in un filone di letteratura vincente per navigare sull’onda del successo. Da qui il consiglio dell’editor, secondo me saggio, di non dare troppa importanza alle sirene del mercato, ma pensare solo a scrivere qualcosa di veramente valido.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...