Thriller paratattico con titolo a nove colonne

foto_luna_horror

Un post su un blog non è un articolo di giornale. Ed è per questo che i titoli dei post sono tutto meno che accattivanti. Piatti come un esponente del Nuovo centro democratico, si limitano per lo più a una manciata di parole volte a informare sull’argomento che verrà trattato, senza mai un colpo di reni linguistico. Eppure lo sanno tutti che per catturare l’attenzione dei lettori non c’è niente di meglio che una titolazione spumeggiante e fantasiosa, magari giocata su qualche figura retorica da copywriter di razza. Invece niente, solo titolazioni da verbale di condominio o da congresso medico. Un grigiore da periferia degradata nel cuore dell’autunno. Ma oggi finalmente abbiamo la possibilità di riscattarci, di riesumare il titolista sepolto in noi.

Una titolazione classica, si sa, è costituita da tre elementi: l’occhiello, il titolo vero e proprio (di solito evidenziato in corpo maggiore) e il sommario. A volte si aggiunge anche quello che in gergo è definito catenaccio. Ma limitandoci allo schema base, immaginiamo ora di dover titolare il nostro thriller e diamoci dentro con l’arte della titolazione.

Per essere compreso da tutti, e mettervi alla pari ai nastri di partenza vi do anche le misure, cioè il numero di battute, da non superare in nessun caso, pena l’eliminazione. Un bel vincolo alla creatività, giusto perché possa esplodere.

Occhiello (15 battute, spazi inclusi)
Titolo (25 battute, spazi inclusi)
Sommario (80 battute, spazi inclusi)

Una bella sfida, non c’è che dire. Riuscirete a sintetizzare in modo accattivante il nostro solito thriller paratattico al pari di un redattore di lungo corso, di una vecchia volpe dei titoli sparati a nove colonne?

 

Una giovane donna si trova sperduta nel quartiere parigino di Montmartre, intorno a lei una scura coltre di buio. La giovane cammina fra i vicoli costeggiando un lungo muro, ha paura, entra finalmente in una casa. Sale le scale, comincia a intravedere una luce, si trova nel mezzo di un bar frequentato da uomini ubriachi. Gli uomini si avventano su di lei: la vogliono rapinare, forse abusarne. La donna urla di terrore, i maniaci la legano, la buttano in un fiume, aspettano sulla riva di vederla divorata dai topi. La donna sprofonda nell’acqua, comincia a dondolare. Si sente soffocare. Una mano la scuote, si sveglia, finalmente la voce amica del dentista: «Tutto fatto signora. Mezza corona, prego!».

Alfred Hitchcock con Helgaldo

Annunci

59 commenti

Archiviato in Moleskine

59 risposte a “Thriller paratattico con titolo a nove colonne

  1. Dramma a Parigi
    Nessun dorma da dentista
    Caso di malasanità: giovane donna abusata dal dentista dopo essere stata sedata

    (che, si sa, i titoli non c’azzeccano con le notizie. e molto spesso neppure gli articoli)

  2. diamine! non va bene!

    Dramma da Helgaldo
    Titolista licenziato!
    Scarparo sbaglia il titolo e viene rimosso seduta stante dal caporedattore

  3. Dramma a Parigi
    OdontoiaTRAcotanza
    Caso di malasanità: giovane donna abusata dal dentista dopo essere stata sedata

  4. Nella notte
    Dente perdente
    giovane donna vittima della sedazione di un sedicente odontoiatra

  5. La Gendarmerie
    Denti puliti
    Operazione all’alba, arrestato un dentista: abusava delle pazienti

    • Parigi. Titolista licenziato si ribella

      Non esistono più i caporedattori di una volta

      Denunciato per stalking giornalista inviato di una noto quotidiano locale. Perseguitava il suo caporedattore attraverso il ripetuto invio di titoli non presi in considerazione.

  6. Parigi. Arrestati tre malviventi e noto dentista della capitale.

    IL LATO OSCURO DI MONTMARTRE

    La testimonianza di una giovane donna aggredita in un locale di Montmartre: “Non mi fiderò mai più dei dentisti”

  7. Dentista horror

    Non togliete quella carie

    Dopo l’anestesia, thriller da incubo in una Parigi noir per una giovane paziente

  8. DenTERRORISTA

    Molestie a Montmartre

    Sfugge all’abuso donna anestetizzata per una carie da falso dentista a Parigi!

  9. Parigi. Arresta

    IL LATO OSCURO DI

    Giovane donna aggredita in un locale di Montmartre:“Non mi fiderò mai più dei de”

    (Ho tagliato le battute che sforavano il limite richiesto!
    Siete contenti?)
    😛

  10. Vi state comportando come dei redattori alle due del pomeriggio: cazzeggiate allegramente… Ma io vi licenzio tutti se non mi date un titolo che merita.

  11. Non è stupro!
    PARIGI VAL BENE LA MESSA
    di un ponte. La ragazza ha inventato tutto: “Colpa dell’anestesia”

  12. È uscito anche il Vernacoliere!

    De’ si va ora!
    FIUME DI TOPA AFFAMATA
    A Parigi corsa pe’ tuffarsi nella Senna. Esclusi i pisani.

  13. E anche il manifesto…

    (Foto grande di Carlo d’Inghilterra)

    A Parigi
    LA MEZZA CORONA
    In visita nella capitale, incontra la ragazza inglese vittima di un dentista

  14. ALLARME ROSSO!
    Correte da Miscarparo.
    È in una fase di NON-RITORNO!

  15. iara R.M.

    Ciao… Ci provo più tardi io. C’è qualcuno in redazione stasera? 🙂

  16. iara R.M.

    Orrore a Paris:
    dalla Senna al Senno.
    Mezza corona per una notte di paura!

  17. Ragazzi, qui si ciurla nel manico. Sappiate che alle 22.45 la pagina si chiude, e la mando a tutte le stamperie del regno. Per la rassegna stampa vi rimando al Tg3 delle 23.30. Poiché il Corriere, la repubblica, e tutti gli altri faranno un titolo strepitoso, noi non possiamo essere da meno. Ne va dell’onore della Gazzetta di Montmartre, quindi spremetevi le meningi, cazzo. 🙂

  18. Repubblica titolerebbe così, ormai:

    Patrimoniale
    TASSARE LE CORONE
    Asse Salvini-Berlusconi in difesa dei privilegi della lobby degli odontoiatri

  19. iara R.M.

    Giù nella Senna:
    Il noir è in scena!
    Mademoiselle salvata da principe in camice bianco.
    Ingresso Mezza Corona.

  20. iara R.M.

    Setta a Parigi:
    sventata la Mezza Corona!
    Nella morsa dei dentisti giovani donne anestetizzate e stuprate.

  21. Ore 7.23: la quiete dopo la tempesta!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...