L’italiano in coda

foto_giornale_hd_2

Un giovane che i testimoni hanno descritto alto, biondo, e anche «distinto» si è presentato ieri nell’ufficio postale di Vellezzo Bellini in quel di Pavia, e si è messo disciplinatamente in coda alla fila davanti allo sportello. Quando vi è giunto, ha estratto la pistola e, spianandola contro la cassiera, le ha ordinato – ma gentilmente, dicono – di  consegnargli il peculio: circa mezzo milione. Dopodiché, con un cenno di saluto a tutti, è uscito e s’è involato su una macchina. Invochiamo clemenza per questo inconsueto rapinatore. Ha violato la legge, ma ha rispettato il regolamento, e ha dimostrato di essere uno dei pochi italiani capaci di aspettare il proprio turno.

Indro Montanelli, Contro corrente, 22 ottobre 2015

Annunci

3 commenti

Archiviato in I colpi di penna di Indro

3 risposte a “L’italiano in coda

  1. Sarà stato straniero di per certo.

  2. iara R.M.

    Questo inconsueto delinquente mi intriga :-p
    Ladro e Gentiluomo? 🙂

    Buon pomeriggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...