Marketing al contrario

foto_deserto_bianco

Mi chiedo chi abbia detto che le quarte di copertina, meglio se scritte in self publishing, debbano puntare a non raccontare la trama, né i personaggi, né l’ambientazione, a non dire niente di niente. Eppure è così che le trovo scritte. L’avrà detto Stephen King, o un altro autore di pari importanza: non si capirebbe altrimenti perché sia così diffusa questa forma di marketing al contrario che non ti spiega nulla, così ti incuriosisci e compri il libro. Farà anche vendere tantissimo, immagino.

Annunci

7 commenti

Archiviato in Fenomeni editoriali

7 risposte a “Marketing al contrario

  1. XD Chissà!

    Anche fare il club de “lo scrittore che legge e commenta i racconti” e poi lasciare che il post scivoli indietro dopo solo 24 ore, però, è marketing al contrario. Farà un sacco di commenti, immagino. 🙂

  2. Occhei, allora scriviamo tutti qui altre idee di marketing al contrario. Sulle quarte misteriose, be’ dipende, per me non sempre funzionano.

  3. Grilloz

    Marketing? Cos’è il marketing? Per quanto ne so sono quelli del piano di sopra che si inventano idee strampalate che noi ingegneri poi dobbiamo realizzare 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...