Di martiri e di scocciatori

foto_giornale_hd_2

Indispettito per il mancato accesso alla tv delle «minoranze» ch’egli rappresenta, Marco Pannella ha annunciato che da domani riprenderà lo sciopero della fame. Ed essendo risoluto, stavolta, ad «andare sino in fondo», ha aggiunto che rinuncerà anche ai tre cappuccini quotidiani finora ammessi, per convenzione, nelle diete dei digiunatori. Ne siamo vivamente preoccupati perché Pannella è uomo – bisogna riconoscerlo – capace di farlo davvero. E se la vita è già tanto difficile con un Pannella vivo, figuriamoci cosa diventerebbe con un Pannella morto. Di uno scocciatore ci si può sempre liberare; di un martire mai più.

Indro Montanelli, Contro corrente, 15 aprile 1976

Annunci

1 Commento

Archiviato in I colpi di penna di Indro

Una risposta a “Di martiri e di scocciatori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...