A scuola di umiltà

foto_bambino_calendario_hd

«La responsabilità non è mai nella scelta di un tema, ma nel modo in cui lo si tratta, la responsabilità è estetica. Se è anche giusto a volte scuotere il lettore, non deve essere però per ferirlo o fargli del male, ma per spingerlo a rimettere in discussione le sue certezze, provando a guardare la realtà da un altro punto di vista. Per questo la letteratura è diversa dalla politica, in cui il discorso deve sempre offrire delle soluzioni, o almeno far finta di avere delle soluzioni. La letteratura ci ricorda che esiste un vasto spazio di dubbi e domande, motivo per cui la letteratura è innanzitutto una scuola di umiltà».

Aurélie Filippetti

Annunci

2 commenti

Archiviato in Note a piè di pagina

2 risposte a “A scuola di umiltà

  1. iara R.M.

    Questa visione della letteratura mi piace molto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...