Consigli di lettura/2

foto_albero

Scaricare i libri sul Kindle per non doverli prestare a nessuno.

Annunci

19 commenti

Archiviato in Moleskine

19 risposte a “Consigli di lettura/2

  1. Grilloz

    Ma a me piace prestare i libri, è un po’ come i giocattoli di Toy story che vivono una nuova vita.

    • Mi dispiace, non vai bene. Sei rétro, antico, reazionario, sei contro gli alberi, e soprattutto – male dei mali – sei altruista. Quando tutti avranno un Kindle non ci sarà questa usanza barbara del prestito. Il diritto di proprietà unica del libro sarà inderogabile. Meno male che c’è Amazon che porta avanti queste battaglie di civiltà e cultura. 🙂

      • Grilloz

        Confesso, vostro onore, sono colpevole, mi appelo alla clemenza della corte. Però va detto, va dichiarato chiaro ai signori della giuria, e questo lo dico a mia parziale discolpa, che la proprietà del libro, o dell’ebook se volete fare i moderni, nel caso del Kindle resta saldamente nelle mani dell’unico proprietario: Amazon.

      • Potremmo allora dire che Amazon ti sta prestando momentaneamente il libro affinché tu lo possa leggere sul suo e-reader a pagamento (a pagamento e-reader e libro)?

      • Grilloz

        Quindi è Amazon che pecca di altruismo?

      • Amazon venderebbe i frigoriferi agli eschimesi, gli eschimesi ai pinguini, i pinguini ai gelatai, i gelatai ai fabbricanti di frigoriferi. Non puoi prestare un libro, ma puoi prestare l’e-reader. Se poi non ti ritorna indietro hai perso un amico (e tutta la libreria annessa).

      • Grilloz

        Qui mi tocca correggerti Hel, perché grazie alla nuvola la tua libreria è bell’e salva e avresti anche l’occasione di dire alla moglie che devi farti il Kindle nuovo 😉

      • Allora Amazon oltre all’altruismo, salva i matrimoni.

      • Grilloz

        O li rovina, chissà…

  2. iara R.M.

    Ho appena scoperto di essere una grandissima egoista. Ma non mi redimo. Io i libri non li presto! 😛

  3. Sacrosanta verità.
    “mi presti quel-”
    “CE L’HO IN EBOOK NON POSSO CIAO”.
    “…temperino. Mi serve un attimo il temperino.”
    “Ah. Scusa.”

  4. Io sono kindle fan. Se ho in cartaceo un libro che adoro, mi piace prestarlo solo a chi so me lo ridarà in tempi ragionevoli (non anni) e sarà nello stesso stato. A me piace parlare dei libri letti, è una forma di socialità. Far parte di quelli che hanno letto “il maestro e Margherita” o “Guerra e Pace” come i tifosi che si ritrovano al bar e parlano della partita vista in tv.

  5. recensionelibri2016

    No, il cartaceo è insostituibile per me. Però il disagio di prestare i libri lo capisco. Io infatti cerco di evitare di incappare in situazioni così, o per lo meno se lo presto lo faccio solo a quelle persone che credo apprezzeranno davvero e terranno cura di quelle pagine 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...