Il cocktail dell’avventura

foto_bibita

«Un inizio avvincente e un finale emozionante, innanzitutto. Di solito non faccio troppa fatica a immaginare l’inizio e la fine: la parte difficile per me sta nel mezzo. Poi occorre un protagonista seducente, qualche bella donna e uno scenario esotico. Infine bisogna che lo stile non distragga troppo la vicenda. Io non scrivo difficile. Non faccio letteratura. Faccio intrattenimento».

Clive Cussler

Annunci

4 commenti

Archiviato in Trame e personaggi

4 risposte a “Il cocktail dell’avventura

  1. Grilloz

    Ma come dicevano i latini in medio stat virtus 😉

  2. Ecco: l’importante è avere le idee chiare. Ché poi, confondersi, genera un sacco di mal di pancia. E nessuno vuol patire il mal di pancia.

  3. Ok, Clive, però dopo i primi romanzi potevi continuare a impegnarti un pochetto. E magari evitare di dare a tuo figlio il nome del protagonista eroe perfetto (poveraccio, spero non sia tarchiato e con le gambe storte).
    Comunque ancora ti ringrazia per avermi fatto compagnia durante l’esame di terza media.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...