Penne da legare

foto_bambino_calendario_hd

«La scrittura, come ogni creazione, non è soltanto il più vano dei lavori, ma anche il più laborioso e il più penoso. Infatti in esso c’è una dose di assurdità che non si trova in nessun altro lavoro».

Lo dice Clément Rosset e non posso che concordare. Chi scrive un po’ assurdo, per non dire pazzo, dev’esserlo di certo. Perché scrivere non serve a niente, non ha utilità pratica, non è cemento armato. Eppure non si riesce a spegnere questa voglia di compiere un atto tanto inutile quanto necessario. Uno spreco di risorse e intelligenze immenso. Senza motivo. Come farebbe un pazzo.

Se però scrivete per la gloria, per il successo, per i soldi, sfruttando marketing e crowdfunding non siete affatto pazzi, siete solo furbi. E in manicomio non vi faremo entrare.

Annunci

5 commenti

Archiviato in Arti e mestieri

5 risposte a “Penne da legare

  1. Vuoi far concorrenza a Stephen King?
    Non dovevi chiudere in agosto?

  2. Vale per ogni forma d’arte o uno scrittore è più pazzo di un pittore, un musicista, uno scultore?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...