Di terremoti e di retoriche

foto_giornale_hd_2

Il Quotidiano del Popolo di Pechino non ci ha ancora detto che le vittime del terremoto di Tangshan ammontano a 800.000, ma tiene a riferirci come si è salvato dal disastro Ciu Kuang-ju, locale segretario del partito. Il merito è tutto di un certo Tang Min che, intento a disseppellire delle macerie le sue due figliolette, quando udì l’invocazione di aiuto del gerarca, non ebbe esitazioni: corse a soccorrerlo, abbandonando al loro destino le due bambine. «Quando ritornò da loro e le trovò morte – conclude il giornale –, non mostrò né dolore né rimorso: aveva agito nell’interesse del partito». È vero che una quarantina d’anni fa leggemmo su un nostro quotidiano questo titolo: «Vecchietta novantenne muore felice cantando Giovinezza!». Ma lo stesso duce chiese il licenziamento del redattore.

Indro Montanelli, Contro corrente, 27 agosto 1976

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in I colpi di penna di Indro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...