Billy Budd, nella profondità

Come già per Claggart, affidato al mare dopo la morte, ora tocca a Billy Budd scivolare nell’acqua e inabissarsi. Che i gabbiani volteggino a lungo sulla spuma prodotta dalla discesa della sua bara scuote profondamente gli animi dei marinai, che vedono nelle loro grida e nel loro volteggiare basso un significato sulla morte di Billy più profondo, inafferrabile e complesso della semplice ricerca di cibo.
Così serve tutta la maestria dei gradi superiori nell’impartire ordini perentori e manovre immediate per sradicare dalle loro menti la figura di Billy Budd e farli tornare ai gesti consueti e meccanici della navigazione. Quasi che l’occupare i pensieri con manovre di bordo allontani il rischio di riflettere su quanto successo al povero marinaio e di esprimere giudizi personale su come si è giunti alla sua condanna sommaria e morte ingiusta.

Mi ricorda tanto i telegiornali quando alla notizia di una sciagura umana segue immediatamente la cronaca sportiva. L’euforia giocosa come sentimento finale dopo tanto dolore. Da attaccare all’anima come un post-it fino a domattina.

Annunci

3 commenti

Archiviato in Leggere

3 risposte a “Billy Budd, nella profondità

  1. Tiziana

    Come già detto nel commento al post precedente, la vita va avanti. La vita di mare è ancor più rigida. Sarebbe inconcepibile fermarsi a riflettere, si deve tornare al proprio ruolo. Almeno a noi è concesso di mettersi seduti in un momento di pausa e pensare, ricordare, riflettere. I marinai lo faranno in un secondo momento, a turni, quando gli verrà concessa la loro di pausa.

  2. iara R.M.

    I post-it sulla mia anima non hanno presa.

  3. Secondo me invece in questo caso è “semplice” disciplina militare: una nave non può permettersi di non essere governata troppo a lungo e i soldati (perché questo sono, trattandosi di marina militare) notoriamente devono essere impegnati a fare “qualcosa”, anche inutile, ma mai stare nell’ozio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...