Immigliorabile

Ieri ho letto un dialogo ma brutto, ma così brutto, ma così tanto brutto, che mi sono fatto l’idea che sia immigliorabile. Poi però mi sono chiesto se si può dire immigliorabile.

Ma, secondo voi, si può dire?

Annunci

53 commenti

Archiviato in Dove vanno le parole

53 risposte a “Immigliorabile

  1. Grilloz

    Io voto sì, però sono curioso di leggere almeno uno stralcio del dialogo

  2. Tiziana

    Perché mi leggi?

  3. Michele Scarparo

    Io voto per imperfettibile.
    Es: Il brano, qui indicativo, è talmente imperfettibile da non essere trapassabile nemmeno remotamente.

    • Certo che ci sono alternative, ma di immigliorabile che mi dici? Maledetto me che mi è venuto in mente…

      • Michele Scarparo

        Usando lo stesso metodo della Crusca: una rapida ricerca mostra che su Google le occorrenze di “immigliorabile” sono solo 506. Pur essendo corretto dal punto di vista semantico, composto di migliorabile e della negazione “in”, non risulta sufficientemente in uso per entrare tra i lemmi da dizionario.
        Insomma: il tuo immigliorabile è, al più, petaloso.

      • Invio alla Crusca e divento famoso?

        La storia delle occorrenze non mi convince. Quante occorrenze in quore? Ce ne saranno di più di immigliorabile? Possibile che una parola semanticamente corretta, semplice, seria – petaloso era giocoso e infantile – immigliorabile può entrare tranquillamente nella relazione sul servizio rifiuti urbani di Roma capitale, non appare subito come chiaramente corretta?

      • Michele Scarparo

        Eppure funziona così, basta dare un’occhiata alle risposte in http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte

        Su parole che hanno già moltissime occorrenze, ma che ancora non fanno parte della cricca del dizionario, ti segnalo la nuvola dell’Accademia: http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/parole-nuove/parole-piu-segnalate
        Tra tutte: pisellabile. No, non voglio sapere cosa significhi…

      • Poi dico sempre che questo blog non pubblica contenuti di spessore, e invece ecco a voi pisellabile: un blog con le palle, quindi pisellabile.

      • Grilloz

        @Michele, se vuoi te lo piego 😀
        Ehm. no, caro Hel, non è proprio quello il significato di pisellabile

      • Ah! E qual è?, come sono ingenuo…

      • Grilloz

        Fra l’altro nella nuvola trovo poscia, parola che usa spesso mio padre (quindi come logismo non non deve essere poi tanto neo) e che scopro già usato niente popò di meno che da Dante 😛

      • Sorry, Grilloz… niente popò è quasi pisellabile, anzi leggermente consistente. Forse volevi dire niente po’ po’ di meno…

      • Grilloz

        Pisellabile agg. [der. di pisello lat. *pisellum, dim. di pisum, e questo dal gr. πίσον (o πίσος) «pisello»] – detto di donna gradevole e degna di interessi sessuali.
        (come me la cavo come dizionariatore?)

      • Ogni donna è degna di interessi sessuali, no?

      • Un politico nostro riferendosi a un politico vostro disse una volta inchiavabile. Sinonimo di pisellabile?

      • Grilloz

        direi contrario (comunque pare fose una fakenews)

        P.S. già, il popò è altro…

      • Ripensandoci, non c’è la parità di genere. Un uomo gradevole e degno di interessi sessuali non è anche lui pisellabile? Forse il dizionariatore è omofobo? 😀

      • Michele Scarparo

        Eh, no! Inchiavabile = impisellabile

      • Giusto, non sinonimo ma contrario.

      • Michele Scarparo

        @Grilloz: grazie, non c’ero arrivato. Sarà che in certi frangenti mi accontento della prammatica e non mi interesso di grammatica 😉

      • Dai allora un’altra occhiata a pisellabile, scoprirai che ho scoperto la natura omofoba del nostro dizionatore. La grammatica si fonde necessariamente con la prammatica.

      • Grilloz

        Il dizionatore si limita a riportare l’uso che il volgo fa del fonema 😛
        Comunque un uomo è pisellabile, ma solo da un altro uomo (per pisellare serve ehm, il coso), il che esclude la natura omofoba del termine ma non quella sessista in mancanza di un corrispettivo femminile, l’equivalente “vaginabile” o suoi sinonimi non risultano in uso nella lingua parlata o scritta (non risultano alle orecchie del dizionatore, ma chissà…)

        P.S. non è che siamo in fascia protetta e l’AGCOM ci multa?

    • Michele Scarparo

      Volendo essere precisi, vagina è termine latino per guaina, fodero. In particolare il fodero della spada.
      Quindi “vaginabile”, come sinonimo di “rinfoderabile” o “ringuainabile”, ha molto più senso come lemma che non “pisellabile”.

  4. iara R.M.

    In Italiano? Non credo.

  5. Per la parità di genere, pisellabile dovrebbe andare a braccetto con patatabile. E impisellabile con impatatabile.
    Però non so, la mia è una supposta, intendevo dire una supposizione. E come tale è senz’altro migliorabile… 😀

  6. L’aria di primavera non vi fa bene!

  7. Tiziana

    Non c’è speranza, siete immigliorabili su certe tematiche.
    Quando avete terminato con le chiacchiere tra uomini, ci aggreghiamo anche noi. Tutti ingenui, vedo.

  8. Lo sapevo, io, che ti fa male leggere quel che scrivo immigliorabilmente!
    (Significa “mirabilmente non migliorabile”).

  9. Che importanza ha? Se lo è, stai rispettando le regole utilizzando un aggettivo ricercato; se non lo è, hai appena coniato un neologismo dando sfoggio di creatività letteraria 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...