Donata risponde a Michele (e a me)

C’è una grammatica – che tutti più o meno (!) conoscono – che stabilisce come comporre le parole in frasi corrette (per quanto non garantisca il senso compiuto: io mangio il cielo, per esempio).
Ce n’è un’altra che invece compone pezzi di parola in parole accettabili (chissà se in questo caso si possa controllare meglio il senso prodotto?). Di questa seconda, però, non si trova traccia se non nel sapere delle persone come Donata.

Michele

Ma guarda che non è proprio così. Nelle grammatiche scolastiche più recenti (in quelle scientifiche già da tempo) si trova di solito un capitolo sulla formazione delle parole, che spiega questi meccanismi e ti dà così gli strumenti per giudicare se la formazione di parole nuove corrisponde alla struttura lessicale dell’italiano. Un capitolo così c’è anche in quella a cui ho collaborato qualche anno fa per Bruno Mondadori. Poi certo, ognuno deve usare la testa, perché in quel capitolo non troverà proprio la parola che cerca; ma se trova il meccanismo, è già molto.

Donata

Annunci

6 commenti

Archiviato in Dove vanno le parole

6 risposte a “Donata risponde a Michele (e a me)

  1. Grilloz

    I tedeschi che in questo sono maestri riescono a comporre parole come toilettenbürstenbenutzungsanweisung 😉

    Al solito grazie Donata

  2. iara R.M.

    Io ho avuto una maestra di tedesco Eccezionale e le parole composte anche quelle chilometriche mi fanno un baffo! 😝 L’ adorerò per sempre.

  3. Supercalifragi… no, no, non credo.
    Grazie, Donata 🙂 Sai cos’è che mi frega? Quel “più recenti”: la mia grammatica, invece, vota e ha la patente già da molti, molti anni. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...