Scrivere di getto o progettando, ma anche riciclando

Scrivo di Getto. Impetuoso, non sai dove andrà a parare, curioso, capace di sorprenderti, uomo di pancia, viscerale. Irrazionale, direi irragionevole. Va a zig zag, a tentoni, goffamente sicuro di sé, in realtà assolutamente inattendibile, si fa guidare dall’istinto. Imprevedibile: quando lo rileggi è capace di sorprenderti, se riparte giunge in due luoghi diversi, non sa nemmeno lui perché c’è andato. Incapace di indicarti una via, un metodo, una trama, un personaggio, un punto di vista che non sia il suo di quel momento che un momento dopo è già superato, Getto è sempre stato e sempre sarà irrispettoso, ti spruzza l’acqua in faccia senza un perché, eiacula precocemente.
Fondamentalmente stronzo, individualista, non gliene frega nulla dei giudizi altrui e anche dei propri. Mentitore, spergiuro, giuda. Traditore, se la fa con tutti, puttana, dice tutto e il contrario di tutto, stringi stringi non dice niente, non si prende nessuna responsabilità per quello che scrive, con la scusa di tirare fuori quello che è, quello che sente, quello che prova, quello che anche non prova, quello che proverà, quello che ha provato, dopo che l’hai visto, l’hai detto, l’hai letto non ti serve praticamente a niente, non ti fa progredire, non di fa retrocedere, ti lascia esattamente dove ti trovi, praticamente al capolinea della scrittura. Lo scrivere di Getto non si può analizzare, valutare, classificare, giudicare, censurare, riprodurre, copiare, copincollare. Getto è incomunicabile, la gente quando trova scritti di Getto dopo poche righe molla, desiste, si arrabbia, si infuria, poi si incazza e alla fine chiude tutto dicendo che cazzo scrivi se non hai idee, cambia mestiere, fai il panettiere. La letteratura di Getto non è vendibile, commerciabile, promozionabile, diciamo che è inabile, assolutamente antieconomica.
Getto è antipatico, egocentrico, solipsistico, edonistico, mitologico. Getto lascia gli errori di gramatica.

Progettando, invece, mi dà l’occasione per dirvi che se si vuole scrivere un testo che sia in qualche modo efficace rispetto a un certo target deve necessariamente avere delle qualità che vado ora a elencare in ordine di importanza:

1) Progettando è, diversamente da Getto, attendibile. Crede nel processo di scrittura che passo dopo passo giunge a una focalizzazione maggiore, e quindi più profonda, delle idee di chi scrive.
2) Progettando, da che mondo è mondo, determina testi più leggibili, che giungono più facilmente di Getto in fondo a un ragionamento.
3) Progettando è prudente, conformista, razionale, non gli piace sprecare forze inutilmente, è conservatore ma anche progressista.
4) Progettando acquista tutti i manuali di scrittura creativa pubblicati per verificare se i suoi appunti, spunti, osservazioni sparse, che Getto butterebbe ai quattro venti, potrebbero entrare in una trama scalettata, divisa per atti, scene, paragrafi, periodi atti a realizzare il romanzo che ha in mente da parecchi lustri.
5) Progettando è di una noia mortale; divide le sue idee in sottoidee, sottopunti, sottoparagrafi, sottoparagrafi indicati con i numeri, sottosottoparagrafi indicati con le lettere dell’alfabeto prima italiano, poi greco.
6) Progettando realizza libri che trasferiscano le sue elucubrazioni mentali esattamente nel modo in cui si sono generate, perfezionate, solidificate, cristallizzate, enumerate nella sua mente, sulla pagina.
7) Progettando è puntuale, veste classico, scrive mettendo soggetto verbo complemento, seguendo la grammatica e i consigli di progettazione di chi l’ha preceduto.
8) Progettando si rilegge, sperando di non lasciare nemmeno un errore di gramatica che inficerebbe tutte le sue belle e lustre teorie e ragionamenti.

 

Post scriptum: oggi non sapevo che cosa scrivere e allora ho riciclato un commento da un post di Salvatore Anfuso. Me ne scuso con il blogger e con i lettori.

Annunci

14 commenti

Archiviato in Moleskine

14 risposte a “Scrivere di getto o progettando, ma anche riciclando

  1. Hai fatto benissimo, è un ottimo commento.

  2. Tiziana

    Se sto scrivendo di getto è perché ne sento l’esigenza e me ne frego altamente degli errori di grammatica, altrimenti ci penserei troppo. E invece in certi casi devi dire quello che pensi anche mischiando l’ordine delle parole tipo il soggetto alla fine della pagina e non so saltare i punti fermi. A proposito ci mettiamo un punto? O una virgola? Io qualcuna l’ho saltata ma se scrivo di getto cosa vuoi pretendere? E mi succede anche quando scrivo a getto emotivo, ma chissà se viene capito? Sai perché? Perché va bene parlare schietto, ma se scrive di getto, non sei razionale, ma istintivo. Mi fermerei, non so neppure quanti errori ci siano. Meglio non rileggere.

  3. Getto non sa distinguere la gramatica dall’ortograffia.
    Se fossi americano ti direi: io non progetto ma aggiungo “pro” a Getto.

  4. Tiziana

    Erore di ortograffia? Qual’è? O capito bene, ho male?

  5. La questione è seria, anche se non ho avuto il tempo di leggere il post di Salvatore. Lo farò. Intanto tu da che parte stai?

  6. Tiziana

    Tornando seri:
    secondo me dipende da cosa devi scrivere, ci sono cose che si possono scrivere di getto, altre meno. Un articolo, un romanzo, un racconto ha bisogno di progettazione e revisione. La scrittura di getto è buona per uno sfogo. Sto studiando sulla “scrittura espressiva” che viene applicata in psicologia per un articolo. Sui pazienti non si richiede una vena letteraria e, di certo, neppure la forma. Questa può essere definita una scrittura di getto.
    Per il resto leggere qualcosa di sintatticamente o gramaticalmente imperfetto non va bene. La scrittura di getto può essere applicata con se stessi, su un diario, su un foglio…

  7. Tiziana

    Appunto ho lasciato una “m”…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...